Poesia - Adriana Albini Noonan - POESIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Poesia - Adriana Albini Noonan

Vetrina degli Autori
Adriana Albini Noonan

Adriana Albini-Noonan, nata a Venezia il 2/9/55, è Direttore del Laboratorio di Biologia Molecolare presso l'Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova. E' moglie di un ingegnere genetico americano, Douglas McClain Noonan, e ha due bambini, Thomas e Silvia. Da quando si è laureata in chimica, nel 1979,  si occupa di biochimica dei tumori ed é conosciuta a livello internazionale per i suoi studi sulla metastasi "in provetta".  Attualmente sta anche conducendo studi su tumori associati all'AIDS. Ha vinto due premi scientifici, uno in Germania e uno negli Stati Uniti, paesi nei quali ha svolto lunghi soggiorni di ricerca ed ha ricevuto il Premio “Firenze Donna” nel 2000 per la ricerca.  Ha pubblicato oltre centoventi articoli scientifici sulle più qualificate riviste americane ed europee e numerosi articoli divulgativi in italiano.


Prima di ottenere la laurea in chimica e dedicarsi all'attività di ricerca ha svolto attività giornalistica collaborando ai quotidiani liguri "Il Lavoro" e "Il Corriere Mercantile". In passato ha anche pubblicato poesie e racconti sulla rivista letteraria ligure "Resine".  Come opere di narrativa, nel 1994 è uscito: "Un clone in valigia" finalista al premio Città di Chiavari e vincitore della sezione speciale del Premio Giovanni Gronchi; nel 1995 "Sindrome di borderline", entrato nella prima selezione del Premio Rapallo-Carige 1996 per la donna scrittrice e vincitore del Premio Giovanni Gronchi con Medaglia d'argento della Presidenza della Repubblica.

BIBLIOGRAFIA (RACCONTI, POESIE, ROMANZI EDITI, COLLABORAZIONE A QUOTIDIANI)
A. Albini
·"Il fabbro"
·"La notte di Polinice"
·"L'astronoma"
(Tre racconti brevi). Resine. Quaderni liguri di cultura. N. 17, 1976, pag 72 e seg.

A. Albini
·"La veglia di Antigone"
·"Il viaggio di Amundsen"
·"Il vetraio di Venezia"
(Tre racconti brevi). Resine. Quaderni liguri di cultura. Nuova serie. N.2, 1979, pag 77 e seg.

A. Albini
·"Discorso di un leader democristiano in attesa dell'anno   nuovo"
·"Oblio (alla Nonna)"
·"15 lacrime"
da "Undici poeti genovesi. Antologia". Con presentazione di Giorgio Barberi Squarotti.  (Poesie) Resine. Quaderni liguri di cultura. Nuova serie. N.7, 1981, pag 10 e seg.

A. Albini
·"Un gioco troppo facile"
(Racconto). Bridge d'Italia. N. 4, 1981, pag. 198.

A. Albini
·"Concerto per pianoforte a due code"
·"Birillo galattico"
(Due racconti brevi). Resine. Quaderni liguri di cultura. Nuova serie. N.11, 1982,  pag 65 e seg.

A. Albini
·"Dentro al cubo"
(Racconto). Resine. Quaderni liguri di cultura. Nuova serie. N.14, 1982, pag 73 e seg.

A. Albini
·"Primo compleanno" (poesia)
·“La famiglia” Keltia Editrice 1995     

Collaborazione ai quotidiani "Il Lavoro" (Genova) e "Il Corriere Mercantile" (Genova)  - 33 articoli nel 1975 (pagina sportiva); 28 articoli (pagina sportiva) e 4 (pagina spettacolo); 32 articoli nel 1976  (Collaborazione interrotta causa impegni universitari)

NARRATIVA
1994 "Un clone in valigia" racconto, L'Autore, Firenze libri, pp 123
(Finalista al Premio Città di Chiavari); primo premio per la sezione speciale al 9° concorso letterario Giovanni Gronchi, Pontedera, 1995; Primo premio al concorso letterario nazionale “Associazione Amici di Rivalto” 1999; 1995 "Sindrome di borderline" romanzo, Silver Press, pp 246 (nella rosa delle prime tredici opere selezionate al Premio Rapallo-Carige per la donna scrittrice, edizione 1996; Primo premio per la sezione narrativa edita al 10° concorso letterario Giovanni Gronchi, Pontedera, con medaglia d'argento del Presidente della Repubblica). Autore di tre romanzi inediti:  “L’impronta nel gene”, “Carnevale d’ombre”, “Mistero in Laboratorio” (romanzo per bambini).
Premi per romanzo inedito nella 11a e  nella 13a edizione del concorso letterario Giovanni Gronchi, Pontedera, 1997 e 1999.
Ha inoltre ricevuto il 1° premio per romanzo edito al concorso letterario Rivalto 2000 e il primo premio per romanzo inedito nella 14a edizione del concorso letterario Giovanni Gronchi, Pontedera, 2000.

In corso di stampa: “Donatore di Sangue” (racconto) su “Vernice” (Genesi Editrice - Torino).

romanzo Un clone in valigia

ADRIANA ALBINI NOONAN - Un clone in valigia - L'Autore Libri Firenze - pag. 123
Tre valigie con un po’ di vestiti e una coperta che ricorda quella di Linus. Così Alessandra, la protagonista, arriva all’aeroporto di New York. Laureata in Chimica, è diretta ad un centro di ricerche nei sobborghi di Washington, dove si dedicherà all’isolamento del DNA di una proteina nuova, forse importante per curare un tipo di tumore dei bambini. Con delicatezza ed ironia Adriana Albini Noonan – che ora vive a Genova e lavora all’Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro – racconta un intreccio di scienza e vita quotidiana, tra impegno in laboratorio e sentimenti (incertezze, entusiasmi, solitudini) di chi si trova ad affrontare la vita in un altro paese.

Tra lunatici compagni di lavoro, supermercati dalle infinite provocazioni, improvvisati incontri di baseball, scarafaggi enormi che popolano un alloggio di fortuna, amiche sorprendenti, auto sgangherate, Alessandra approda a due vittorie: quella razionale della conquista scientifica e quella irrazionale dell’amore (recensione di Marco Neirotti pubblicata su  l'Illustrato del 6 giugno 1995).

romanzo Sindrome di Borderline

ADRIANA ALBINI NOONAN - Sindrome di borderline - Ed. Silver Press - pag. 250
La storia di Lorenzo, un ragazzo normale, apparentemente più fortunato di altri, si dipana tra lotte per il successo scolastico e sportivo durante il giorno, e una febbrile ricerca di delitti e perversioni notturne. La "sindrome di borderline", chiamata in causa in alcuni recenti processi, descrive personalità criminali che per anni riescono a vivere alla frontiera tra vita normale e trasgressione. In qualunque situazione si trovi, Lorenzo non si arrende al proprio destino, ma è sempre consapevole di intendere e di volere: convive col lupo dentro di sé. Il tema del giovane che si lascia avvolgere da un vortice di violenza e di crimine è condotto in forma di romanzo d'avventura, con un crescendo di eventi e di azione. Teatro della vicenda è una grande città, che nei suoi vicoli cela corruzione e droga. Dalle pagine del libro fanno capolino molti eventi di cronaca nera: scippi motorizzati, il trionfo dell'ecstasy nelle discoteche, una chiromante che fa del plagio il proprio mestiere, ed altri che non vogliamo citare per non togliere la suspence. Perché "Sindrome di Borderline" è anche un giallo. Mentre Lorenzo agisce apparentemente indisturbato, una commissaria di polizia cerca di districare il filo della sua storia delittuosa. Quando i nodi verranno al pettine non ci saranno né vincitori né vinti.

"Talvolta una molecola peregrina nel nostro cervello ci fa compiere azioni di cui non saremmo capaci" scrive Lorenzo al suo professore di scienze. Ma forse la sindrome è solo una scusa.  

romanzo Le ali della Fenice

ADRIANA ALBINI NOONAN - Le ali della Fenice - romanzo - Genesi Editrice - pag. 124
Ornella, oncologa in crisi d'identità, torna nella sua città natale, Venezia, per trascorrervi gli ultimi giorni di carnevale e consolarsi dell'imminente e temuto quarantesimo compleanno.
Invece del riposo e del divertimento, Ornella incontra l'angoscia, in forma di misteriosi personaggi Mascherati. La donna é insidiata da fantasmi che le ricordano suoi pazienti del passato. Nonostante la sua fiducia nel poter guarire i tumori, e il suo stesso coinvolgimento nella ricerca di nuovi farmaci, il prezzo delle esistenze perdute la tormenta. Mantenere in vita, nelle provette, frammenti di tessuto di persone ormai scomparse, può costituire per le loro anime una forma di prigione? Divisa tra un amore ritrovato ed una nuova misteriosa amicizia, Ornella é sempre più preda di dubbi esistenziali. Alla fine si convincerà a prendere una decisione drammatica e risolutiva. Un dialogo sull'immortalità simboleggiata dal volo della Fenice, un romanzo 'bioetico' narrato in forma di giallo, ambientato nella città che da sempre per artisti e scrittori ha fatto da spartiacque tra luci ed ombre.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu