Poesia - Paolo E. Graffigna - POESIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Poesia - Paolo E. Graffigna

Vetrina degli Autori
Paolo E. Graffigna

PAOLO E. GRAFFIGNA è nato a Genova nel 1957. Dopo il diploma magistrale ha frequentato la Facoltà di Magistero dell'Università di Genova dove ha conseguito la laurea in materie letterarie, il diploma di perfezionamento in geografia e il diploma di abilitazione alla vigilanza scolastica. Attualmente insegna geografia. Ha pubblicato due romanzi della serie Le inchieste di Rick Master altri sono ancora nel cassetto. Altre opere inedite: due romanzi dell'orrore con protagonista un barone vampiro, il dramma giallo Il mistero di Valle Bernina, una tragedia storica in cinque atti intitolata Benito Mussolini, una tesi di laurea su Il Risorgimento e le opere liriche giovanili di Giuseppe Verdi, una tesi di perfezionamento in Geografia su Sviluppo storico, urbano e demografico del quartiere Foce in Genova. Con le due opere pubblicate ha vinto quattro premi letterari, e precisamente: il Premio G. Gronchi di Pontedera, il Premio Artistico Letterario Internazionale Città di Cava de' Tirreni (che ha premiato entrambi i libri) ed il Premio Omaggio a Manzoni, bandito a Roma.

libro Il segreto del pendolo nero

PAOLO E. GRAFFIGNA - Il segreto del pendolo nero - Formato 15 x 20 - Pagine 128
Un anziano e distinto londinese amante dell'archeologia e dell'antiquariato organizza un'importante asta di oggetti antichi e chiede a un famoso investigatore, Rick Master, di partecipare alla manifestazione affinché non succeda nulla di spiacevole. Il pezzo più interessante è un pendolo nero regalato all'antiquario da un carcerato: esso risale al '700 ed è di grande valore simbolico perché appartenuto alla famiglia reale. In seguito ad un'accesa contrattazione, viene regolarmente acquistato dal miglior offerente. Ma questo pendolo racchiude un segreto importante, un segreto per cui qualcuno arriva persino ad uccidere...
Rick Master, in questo Il segreto del pendolo nero, si trova a indagare intorno a un misterioso caso tra omicidi, furti e colpi di scena. Un giallo intrigante e piacevole da leggere tutto d'un fiato fino alla inattesa soluzione finale.  

libro Tre inchieste di Rick Master

PAOLO GRAFFIGNA - Tre inchieste di Rick Master  - Formato 15 x 24 - Pagine 326
Non ha l'oratoria di Perry Mason, non coltiva orchidee come Nero Wolfe, non ha la superiore cultura di Philo Vance e tanto meno assomiglia a Miss Marple, ma Rick Master ha un grande fiuto per scoprire cadaveri e catturare criminali.
In queste nuove avventure Master, muovendosi a proprio agio in ambienti ricchi e sfarzosi dell'Inghilterra di fine Novecento, castelli irlandesi, lussuose ville londinesi e navi da crociera - in cui vivono o trascorrono le proprie vacanze magnati del petrolio, ricchi costruttori edili, militari di alto rango e personaggi appartenenti alle più elevate classi sociali ed economiche - è chiamato a risolvere casi di omicidio, attentati, minacce di morte e perfino ad affrontare un gruppo di terroristi oppositori della monarchia inglese. Insieme all'ispettore Mc Cluscky di Scotland Yard l'investigatore Rick Master si troverà coinvolto in una serie di "intrighi" che saprà sciogliere grazie al suo straordinario fiuto degno dei più famosi investigatori della storia del "giallo".




libro Sette inchieste di Rick Master

PAOLO GRAFFIGNA - Sette inchieste di RickMaster - f.to 15x24 - pp. 512
LA PRIMA INCHIESTA DI RICK MASTER
Da giovane medico a investigatore privato.

IL MISTERO DI POSTUMIA
Un castello presso le grotte di Postumia: uno scenario di terrore e di sospetto per terribili delitti.

RICK MASTER SOTTO INCHIESTA
Sembra incredibile, eppure testimoni giurano di aver visto Rick Master scaricare un’arma su un uomo.

RICK MASTER E LA MORTE IN CONFESSIONE

Un omicidio, una condanna, un’evasione: l'inquietante retroscena di una vicenda che si sviluppa all'ombra dell'Abbazia di Brentford.

RICK MASTER E IL CASO DI UN ASSIDERATO
Il cadavere di un uomo assassinato viene trovato in Hyde Park a Londra.

INDAGINE NELLA CITTA’ "SUPERBA"
Un misterioso duplice omicidio avvenuto sulla collina del Righi a Genova.

RICK MASTER E LA CONGIURA DEI TREDICI ARBITRI
Tredici arbitri di calcio organizzano una truffa per conquistare una grossa vincita al totocalcio... ma qualcuno, forse, vuole tenersi tutto ed eliminare gli altri.



libro Il barone vampiro

PAOLO GRAFFIGNA - Nekrhosyi Il barone vampiro - f.to 14x20,5 - pp. 204
Dopo i miei diversi volumi con le “inchieste di Rick Master” propongo ora ai miei quattro affezionati lettori questo libro che raccoglie due avventure del barone vampiro Bela Nekrhosyj. Un altro vampiro? Sì, l'ultimo discendente di una fortunata serie che ha popolato il cinema ed i fumetti durante il ventesimo secolo. Ovviamente questo non è un libro giallo ma si può collocare nel genere «horror». Vi sono dei delitti, dei poliziotti che indagano, ma si entra nel mondo del soprannaturale.
Esistono i vampiri? Esistono nella leggenda da migliaia di anni. Alla fine di questo libro troverete una relazione conclusiva nella quale ho raccol­to tutte le notizie "scientifiche" e leggendarie sulle caratteristiche che sono sempre state attribuite ai vampiri umani. In fondo il vampiro è un mostro abbastanza simpatico, elegante, affascinante, misterioso, persino gentile, spesso nobile di lignaggio e per di più ha il dono dell'immorta­lità... basta che non si esponga al sole!

Tutto l'opposto di altri mostri ripugnanti ai quali ci ha abituato il cine­ma horror, quali gli zombi, le mummie, i demoni, ecc. Ma il vampiro è pur sempre una creatura della notte, un personaggio che può essere sim­patico ma è un protagonista negativo di un'avventura, per cui è giusto che alla fine soccomba di fronte al Bene che trionfa. Ed ecco allora che il vampiro si liquefa per riapparire in una nuova avventura dove nuova­mente sarà sconfitto.
E' quello che succede nei due lunghi racconti che vi accingete a leggere. Chi è questo barone Bela Nekrhosyj? Il titolo nobiliare ed il nome e cognome dicono già molto di lui, è un nobile di origine ungherese (come il musicista Bela Bartok e l'attore Bela Lugosi), da ciò possiamo dedurre che "Bela" è un nome molto comune nella nazione magiara. Ma quel cognome, "NEKRHOSYJ", ha un doppio significato: vuole essere un cognome ungherese ricco di 'K, di 'H, di "y" e di "j" ma nello stes­so tempo, nel suono della lingua italiana si pronuncia Necrosi; come tutti sanno la necrosi è la morte di un tessuto umano, è la morte delle cellule viventi. Ebbene un vampiro, essendo un Non?Morto, non è in fondo una "necrosi" vivente? Non porta a spasso le sue cellule ed i suoi tessuti morti che vivono nuovamente solo nutrendosi del sangue umano? Quindi il cognome Nekrhosyj vuole nello stesso tempo richia­mare la lingua slava e ricordare il significato etimologico nella nostra lingua. Il vampiro per eccellenza, come tutti sanno, è il conte Dracula; il barone Nekrhosyj ha delle indubbie somiglianze col suo famoso collega della Transilvania. Lo vedrete fare le cose che fanno tutti i vampiri, quin­di non pensate che imiti Dracula di proposito, è nella sua natura fare quello che fa. Nella prima avventura che leggerete lo troverete impegna­to nel 1750, in un paese dell'Ungheria, si tratta di un’avventura che non è solo dei "terrore" ma anche di "cappa e spada" con un marchese che è la brutta copia di Don Rodrigo, tanto tiranneggia i suoi sudditi, un Vendicatore Nero mascherato che sta a metà strada fra Zorro e la Primula Rossa, una storia d'amore alla "D'Artagnan" con il lieto fine. Si può dire che la storia del barone vampiro si innesta in una vicenda sto­rica avventurosa che percorre anche altre strade. Insomma la vicenda di Nekrhosyj non è neppure la storia fondamentale, ma si intreccia con altre storie.
Invece nel racconto che segue, ambientato nella Londra del 1970, il nostro barone, resuscitato dalla vicenda precedente, è proprio il perso­naggio principale, il motore della storia, su di lui ruota tutta la vicenda, non manca persino l'elemento poliziesco dato dalla presenza di Scotland Yard.
Le due storie hanno circa la medesima durata, sono tredici capitoli cia­scuna ed io le propongo a voi, amici delle storie vampiresche, sperando che anche questo vampiro possa dare il suo onesto contributo alla leg­genda intramontabile dei... succhiatori di sangue, da non confondere con i vecchi agenti del fisco o con gli usurai vecchia maniera. (Dall’Introduzione di Paolo Graffigna)


Torna ai contenuti | Torna al menu